Transfinito edizioni

Giancarlo Calciolari
Il romanzo del cuoco

pp. 740
formato 15,24x22,86

euro 35,00
acquista

libro


Giancarlo Calciolari
La favola del gerundio. Non la revoca di Agamben

pp. 244
formato 10,7x17,4

euro 24,00
acquista

libro


Christian Pagano
Dictionnaire linguistique médiéval

pp. 450
formato 15,24x22,86

euro 22,00
acquista

libro


Fulvio Caccia
Rain bird

pp. 232
formato 15,59x23,39

euro 15,00
acquista

libro


Jasper Wilson
Burger King

pp. 96
formato 14,2x20,5

euro 10,00
acquista

libro


Christiane Apprieux
L’onda e la tessitura

pp. 58

ill. colori 57

formato

cm 33x33

acquista

libro


Giancarlo Calciolari
La mela in pasticceria. 250 ricette

pp. 380
formato 15x23

euro 14,00
euro 6,34

(e-book)

acquista

libro

e-book


Riccardo Frattini
In morte del Tribunale di Legnago

pp. 96
formato cartaceo 15,2x22,8

euro 9,00
e-book

euro 6,00

acquista

libro

e-book


Giancarlo Calciolari
Imago. Non ti farai idoli

pp. 86
formato 10,8x17,5

euro 7,20
carrello


Giancarlo Calciolari
Pornokratès. Sulla questione del genere

pp. 98
formato 10,8x17,5

euro 7,60
carrello


Giancarlo Calciolari
Pierre Legendre. Ipotesi sul potere

pp. 230
formato 15,24x22,86

euro 12,00
carrello


TRANSFINITO International Webzine

"I minatori della Maremma" di Luciano Bianciardi e Carlo Cassola

Monica Cito
(10.03.2008)

Il minatore “confezionato” dal Bianciardi a quattro mani con il Cassola è una suprema scusante, un articolato prodotto per distanziarsi non molto dal prete, detto da Luciano lungo, in un suo racconto lucido disincantato e persino un po’ cinico, e dal presunto “suo Creato”: un mondo che adesso è libero di azionare le macchine, le corde, le ruspe, le funivie nelle viscere di una nuova economia.

La morte sul e per il lavoro, congiunta con la frammentazione nascente dal capitalismo… I due scrittori hanno attuato un piano – caro sì, sentito senz’altro, ma volto a cogliere l’attimo procellante alla denuncia. Così il libro diventa la prima vera base di uno studio dell’economia-industrializzazione italiana, di poco antecedente e subito successiva al secondo conflitto mondiale.

JPEG - 216.7 Kb
Christiane Apprieux, "I battenti del paradiso", 2008, bronzo a cera persa

L’Italia è fotografata nel minimo particolare industrialmente interessante, e per il tramite di Due Penne che si amalgamano con l’intento di ritrascrivere per filo e per segno la realtà.
La produzione e i suoi numeri, la datazione “merceonomica” e macchinaristica, i progetti industriali e le beghe/collusioni sindacali; la storia di luoghi, uomini ed abitazioni che oggi, con più placida sinergia, chiameremmo foresterie e non tuguri.

I paesi, i socialisti, i comunisti, i liberali, gl’indipendenti; tutto e tutti insomma prendono parte alla giostra scrittoria di questo libro, che voleva entrare nell’opinione dovuta e nel contributo, siglati ad un movimento di totale umanità dell’allora, ma non certo aspirare alla storia dei libri che – oggi – universitariamente popolano (forse persino non letti se, come sovente accade, se ne occupa l’Accademia) le bibliografie estenuanti delle tesi di laurea.

Cassola e Bianciardi hanno fatto lo scherzo di creare un dato assemblaggio d’informazioni, che nel futuro avremmo visto rubate da riviste di storia economica e costume (oltre che costumistica) di certi partiti ed associazioni, e che avrebbero portato al concetto di memoria collettiva.






I MINATORI DELLA MAREMMA
di LUCIANO BIANCIARDI E CARLO CASSOLA
EXCOGITA EDITRICE, MILANO, 2004

Monica Cito è nata a Telese Terme (BN) nel 1972. Risiede a Ceglie Messapica (BR).

Avvocato, si è laureata presso l’Università degli Studi di Bari, discutendo una tesi sulla pedofilia.

Membro del direttivo del circolo “Pinuccio Tatarella” di Alleanza Nazionale a Ceglie Messapica, ivi riveste la qualifica di Responsabile Cultura.

Ha pubblicato il romanzo “Venere, io t’amerò” per i tipi della Giulio Perrone editore (Roma, 2005). Sue liriche sono presenti in qualificate antologie.

Due e-books (l’antologia poetica “Dea della caccia” e la sua tesi di laurea “Le condotte pedofile”) sono pubblicati su:
www.kultvirtualpress.com e scaricabili gratuitamente dall’apposita sezione.

Ha prefato sillogi poetiche e romanzi.

Collabora come critica letteraria alla rivista “Il Cavallo di Cavalcanti” (Azimut Editore, Roma), nonché su varie riviste on line (www.transfinito.net, www.kultunderground.org e www.kultvirtualpress.com ; www.lucidamente.com ) e cartacee (come il trimestrale “Sud-Est”, dove si occupa di editoria indipendente e cura il premio letterario “Storie a Mezzogiorno”). Non si è sottratta ad interventi di critica letteraria anche su giornali “dell’opposizione”.

Suoi interventi di saggistica giuridica si trovano su www.diritto.it


Gli altri articoli della rubrica Letteratura :












| 1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8 | 9 | ... | 20 |

19.05.2017