Transfinito edizioni

Giancarlo Calciolari
Il romanzo del cuoco

pp. 740
formato 15,24x22,86

euro 35,00
acquista

libro


Giancarlo Calciolari
La favola del gerundio. Non la revoca di Agamben

pp. 244
formato 10,7x17,4

euro 24,00
acquista

libro


Christian Pagano
Dictionnaire linguistique médiéval

pp. 450
formato 15,24x22,86

euro 22,00
acquista

libro


Fulvio Caccia
Rain bird

pp. 232
formato 15,59x23,39

euro 15,00
acquista

libro


Jasper Wilson
Burger King

pp. 96
formato 14,2x20,5

euro 10,00
acquista

libro


Christiane Apprieux
L’onda e la tessitura

pp. 58

ill. colori 57

formato

cm 33x33

acquista

libro


Giancarlo Calciolari
La mela in pasticceria. 250 ricette

pp. 380
formato 15x23

euro 14,00
euro 6,34

(e-book)

acquista

libro

e-book


Riccardo Frattini
In morte del Tribunale di Legnago

pp. 96
formato cartaceo 15,2x22,8

euro 9,00
e-book

euro 6,00

acquista

libro

e-book


Giancarlo Calciolari
Imago. Non ti farai idoli

pp. 86
formato 10,8x17,5

euro 7,20
carrello


Giancarlo Calciolari
Pornokratès. Sulla questione del genere

pp. 98
formato 10,8x17,5

euro 7,60
carrello


Giancarlo Calciolari
Pierre Legendre. Ipotesi sul potere

pp. 230
formato 15,24x22,86

euro 12,00
carrello


TRANSFINITO International Webzine

L’Aids è formalizzata da Aristotele e diffusa da Alessandro Magno?

Intervista sull’Aids a Sam Mhlongo e David Rasnick

Christiane Apprieux

"Non arrivano storie di Aids dalla Cina, dall’India, o dalla Russia; ma le sentite dall’America, dalla CIA, da George Bush. Questo è quello che dice il "New York Time" al mondo. Questa è l’informazione che abbiamo a proposito dell’Aids".

(26.08.2008)

A che punto si trova il messaggio dell’Aids in Africa, a proposito dell’esperienza di Peter Düsberg, che ha dissolto l’ipotesi che l’Hiv sia la causa dell’Aids?
Come recepisce la comunità questo messaggio?

Sam Mhlongo Parlo della gente del Sud Africa, da dove vengo. Non accetta le statistiche dei mass media. Per esempio, qualque mese fa il governo del Sud Africa era molto attento a un medicinale, che ha molta influenza, come le pillole, ma la gente rifiuta di prenderle. La gente chiede di mangiare e di lavorare, e non di prendere droghe.

David Rasnick Ho seguito i giornali del Sud Africa via internet e ho mandato duemila e-mail tutti giorni sul presidente Mbeki, una persona che non ha paura, e che persiste nel suo lavoro. Ho visto le notizie cambiare negli ultimi tre mesi: non si parla più dell’Aids ma della povertà dell’economia. Recentemente le statistiche hanno dichiarato che alcuni anni fa il 40 % della popolazione moriva d’Aids, ma il governo del Sud Africa ha affermato che questo numero è assurdo. Il governo ha fatto le statistiche, e risulta che la percentuale è molto inferiore rispetto alle statistiche americane. E comunque, escludendo anche le statistiche del Sud Africa, l’Aids è una piccola cosa senza importanza nello stesso Sud Africa, è riscontrato soltanto nell’otto % della mortalità nel 2000.

JPEG - 272.3 Kb
Hiko Yoshitaka, "Omaggio a Piazza Armerina", 2007, bronzo a cera persa

Che cosa si può fare di più riguardo alla comunicazione? Un congresso internazionale a Johannesburg non sarebbe un evento?

Sam Mhlongo Forse è il miglior modo di raccontare la vera storia dell’Aids. Non abbiamo mai rifiutato nessun dibattito in nessuna parte del mondo. Se lei mi chiede di venire in Sud Africa con la stampa e la televisione, vi accoglieremo.

E rispetto all’America?

David Rasnick Sui giornali del Sud Africa abbiamo pubblicato più di mille lettere. Neanche una è stata pubblicata in America. Le abbiamo mandate, ma nessuna è stata pubblicata.

Perché?

David Rasnick L’American Task Pert ha speso cento bilioni di dollari per l’Aids dal 1998 fino a oggi. Sono tanti soldi, e si sono spesi 22 bilioni di dollari per andare sulla luna. Spendiamo cento bilioni per l’Aids e non ne salviamo uno. Abbiamo ucciso diecimila americani con l’azt. Abbiamo terrorizzato centinaia di milioni di persone nel mondo, che credevano che il sesso fosse la morte. Da quello che ne so per la mia esperienza e per la mia ricerca, l’Aids non è contagiosa, non è sessualmente trasmissibile, e non lo è a causa dal’Hiv. Ma le droghe uccidono la gente: è questo che crea l’Aids, la più grande industria scientifica di tutti tempi.
La gente scopre quello ch’è sbagliato dopo aver speso centinaia di milioni di dollari, dopo aver ucciso migliaia di persone con le droghe, dopo aver terrorizzato milione di persone nel mondo, e avere avuto tre o quattro presidenti coinvolti. Questo è lo stato della situazione.

Negli Stati Uniti hanno capito la questione posta da Düsberg, e tra poco dall’Africa sbattono fuori l’Aids. È per questo che stanno insistendo con la Cina e con l’India per il business?

Sam Mhlongo Il business sta per finire in Africa, ed è per questo che lo stanno esportando in Cina e in India.

David Rasnick Non si ascoltano mai le storia dell’Aids provenienti dall’Africa, ma si sentono dall’America, dall’Inghilterra. Non arrivano storie di Aids dalla Cina, dall’India, o dalla Russia; ma le sentite dall’America, dalla CIA, da George Bush. Questo è quello che dice il "New York Time" al mondo. Questa è l’informazione che abbiamo a proposito dell’Aids.
La Russia, l’India, la Cina, l’Africa non ci dicono niente. La questione dell’Aids in America è sparita, è rimasto soltanto un gran business. l’Africa sta estromettendo l’Aids. E mentre "va" in India, l’India prova già a spingerlo fuori...
È per questo che, senza dirlo, l’America sta credendo a Düsberg. È un paradosso perché, se continuano a dire che ha torto, allora ci dovrebbe essere ancora l’Aids negli Stati Uniti.

David Rasnick Tanti centri sanitari lo sanno, ma non possono fare niente.






Sam Mhlongo nato in Sudafrica è capo del Dipartimento delle cure sanitarie e primarie e di medicina familiare presso l’Università medica del Sudafrica (Medunsa) a Pretoria. Il presidente sudafricano Thabo Mbeki ha giudicato interessanti i suoi lavori sull’Aids e lo ha invitato a illustrare la sua tesi alla conferenza mondiale sull’Aids, che si è tenuta nel luglio 2000 a Durban.

David Rasnick ha lavorato nell’industria farmaceutica. È presidente del Gruppo per un nuovo approcio scientifico all’ipotesi Hiv/Aids e della Coalizione internazionale per una medicina giusta, con sede a Culpeper, Virginia.

Peter Düsberg scienziato di fama mondiale, membro della Nationale Academy of Science, uno dei più autorevoli microbiologi del mondo, docente di biologia molecolare all’Università Stanley Hall di Berkeley, California, pioniere nella scoperta dei retrovirus e fra i primi a aver isolato un gene del cancro.

Christiane Apprieux, codirettore di "Transfinito".

1 marzo 2003


Gli altri articoli della rubrica Medicina :












| 1 | 2 |

30.07.2017