Transfinito edizioni

Giancarlo Calciolari
Il romanzo del cuoco

pp. 740
formato 15,24x22,86

euro 35,00
acquista

libro


Giancarlo Calciolari
La favola del gerundio. Non la revoca di Agamben

pp. 244
formato 10,7x17,4

euro 24,00
acquista

libro


Christian Pagano
Dictionnaire linguistique médiéval

pp. 450
formato 15,24x22,86

euro 22,00
acquista

libro


Fulvio Caccia
Rain bird

pp. 232
formato 15,59x23,39

euro 15,00
acquista

libro


Jasper Wilson
Burger King

pp. 96
formato 14,2x20,5

euro 10,00
acquista

libro


Christiane Apprieux
L’onda e la tessitura

pp. 58

ill. colori 57

formato

cm 33x33

acquista

libro


Giancarlo Calciolari
La mela in pasticceria. 250 ricette

pp. 380
formato 15x23

euro 14,00
euro 6,34

(e-book)

acquista

libro

e-book


Riccardo Frattini
In morte del Tribunale di Legnago

pp. 96
formato cartaceo 15,2x22,8

euro 9,00
e-book

euro 6,00

acquista

libro

e-book


Giancarlo Calciolari
Imago. Non ti farai idoli

pp. 86
formato 10,8x17,5

euro 7,20
carrello


Giancarlo Calciolari
Pornokratès. Sulla questione del genere

pp. 98
formato 10,8x17,5

euro 7,60
carrello


Giancarlo Calciolari
Pierre Legendre. Ipotesi sul potere

pp. 230
formato 15,24x22,86

euro 12,00
carrello


TRANSFINITO International Webzine

Tandem

Maria Cristina Faccanoni
(8.03.2010)

Guarda un po’ qua, Renata, forse questo fa il caso nostro.” Chiamò il numero trovato sul giornale. Una voce femminile, gentile e suadente, le spiegò il meccanismo. La quota mensile comprendeva tre incontri con partner dal profilo affine. Se la scintilla non scoccava, si ricominciava il mese seguente, previo pagamento della medesima quota mensile. Ogni mese, poi, in programma, c’erano due cene, con pagamento suppletivo. Gli iscritti potevano così socializzare a tavola o attraverso la danza, potente stimolo all’accoppiamento. A Renata, poiché sposata, era concesso, in via eccezionale, di accedere solo alle due serate. Le due amiche ci pensarono, ci risero su, fecero già i loro progetti di guardaroba e immaginarono storie. Quello era il sistema giusto per non venir chiacchierate nel loro ambiente, per non essere viste in spiaggia o a teatro con un nuovo accompagnatore, né al caffè. “Tandem”, disse, “E’ il nome giusto!” E si iscrisse.

JPEG - 126.8 Kb
Opera di Christiane Apprieux, 2010, argilla

Il primo fu un capitano dei pompieri, moscio e lunatico, il secondo un docente di fisica, ex sessantottino, nevrotico e saccente, il terzo un pensionato, dedito alla tv, scarsamente propenso alla biciclettate sull’altipiano. Pagò altre due rette. Il settimo incontro le risolse l’esistenza.

Un 32enne, bruno, goffo, dall’aspetto leggermente bosniaco, poco loquace, totalmente incolto, che si esprimeva rozzamente con fortissimo accento locale, fece centro. La sua ottusità, la sua accondiscendenza e mancanza di ogni iniziativa, lo fecero resistere. La adorò nonostante i venti e più anni di differenza. Lei era per lui la perfezione scesa in terra, la Dea favellatrice, il compendio di tutte le enciclopedie universali, l’Artusi, anche nella cottura di un uovo sodo. Metodico lui, metodica lei, dividevano paritariamente persino la spesa del caffè al bar o quella del biglietto del tram. Separate anche le loro vite. Lei dedicava ossessivamente le ore mattutine alle cure estetiche e alle ricette dietetiche, i pomeriggi allo studio e alle sue applicazioni. Intromissioni, non erano tollerate. Da parte di nessuno! Solo prima di cena, concedeva visite. Pian piano anche queste scemarono. Allontanò da sé, con grande abilità, tutti coloro che le sottraevano tempo prezioso per la sua autorealizzazione interiore. Restò sola con lui. Una monade indissolubile.


Gli altri articoli della rubrica Sessualità :












| 1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 |

24.01.2017