Transfinito edizioni

Giancarlo Calciolari
Il romanzo del cuoco

pp. 740
formato 15,24x22,86

euro 35,00
acquista

libro


Giancarlo Calciolari
La favola del gerundio. Non la revoca di Agamben

pp. 244
formato 10,7x17,4

euro 24,00
acquista

libro


Christian Pagano
Dictionnaire linguistique médiéval

pp. 450
formato 15,24x22,86

euro 22,00
acquista

libro


Fulvio Caccia
Rain bird

pp. 232
formato 15,59x23,39

euro 15,00
acquista

libro


Jasper Wilson
Burger King

pp. 96
formato 14,2x20,5

euro 10,00
acquista

libro


Christiane Apprieux
L’onda e la tessitura

pp. 58

ill. colori 57

formato

cm 33x33

acquista

libro


Giancarlo Calciolari
La mela in pasticceria. 250 ricette

pp. 380
formato 15x23

euro 14,00
euro 6,34

(e-book)

acquista

libro

e-book


Riccardo Frattini
In morte del Tribunale di Legnago

pp. 96
formato cartaceo 15,2x22,8

euro 9,00
e-book

euro 6,00

acquista

libro

e-book


Giancarlo Calciolari
Imago. Non ti farai idoli

pp. 86
formato 10,8x17,5

euro 7,20
carrello


Giancarlo Calciolari
Pornokratès. Sulla questione del genere

pp. 98
formato 10,8x17,5

euro 7,60
carrello


Giancarlo Calciolari
Pierre Legendre. Ipotesi sul potere

pp. 230
formato 15,24x22,86

euro 12,00
carrello


TRANSFINITO International Webzine

Guido Piovene, "Lettere di una novizia"

Marina Monego
(1.02.2010)

“I personaggi di questo romanzo, sebbene diversi tra loro, hanno un punto comune: tutti ripugnano dal conoscersi a fondo. Ognuno capisce se stesso solo quanto gli occorre; ognuno tiene i suoi pensieri sospesi, fluidi, indecifrati, pronti a mutare secondo la sua convenienza, senza contraddizione né bugia né riforma; ognuno sembra pensare la propria anima non come sua essenzialmente, ma come un altro essere con cui convive, seguendo una regola di diplomazia, traendone di volta in volta o voluttà, o medicina, o perdono”. (Dalla Prefazione dell’Autore)


Storia di una monacazione forzata, “Lettere di una novizia”, edito nel 1941, è il primo romanzo di Piovene, incentrato su una vicenda un po’morbosa, narrata in forma epistolare, cosicché i punti di vista si moltiplicano e la verità non ha un solo aspetto. Possiamo dire che vi sono tante sfaccettature quanti sono i personaggi e ciascuno interpreta la vicenda badando a se stesso, al proprio interesse o a quello dell’istituzione cui appartiene.

La protagonista, Rita Passi, è una ragazzotta della provincia veneta, orfana di padre e allevata dai nonni. La madre, donna ancora giovane e piacente, non mostra particolare interesse per lei, almeno finché non la elegge, a sedici anni, sua confidente sentimentale, dopo averla mandata a studiare dalle monache in convento per deresponsabilizzarsi dalla sua educazione.

Una torbida vicenda d’omicidio complicherà le loro vite e spingerà verso la monacazione definitiva di Rita.

Leggere il testo integrale

Word - 29.5 Kb
JPEG - 161.3 Kb
Opera di Christiane Apprieux

Gli altri articoli della rubrica Letteratura :












| 1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8 | 9 | ... | 20 |

30.07.2017