Transfinito edizioni

Giancarlo Calciolari
Il romanzo del cuoco

pp. 740
formato 15,24x22,86

euro 35,00
acquista

libro


Giancarlo Calciolari
La favola del gerundio. Non la revoca di Agamben

pp. 244
formato 10,7x17,4

euro 24,00
acquista

libro


Christian Pagano
Dictionnaire linguistique médiéval

pp. 450
formato 15,24x22,86

euro 22,00
acquista

libro


Fulvio Caccia
Rain bird

pp. 232
formato 15,59x23,39

euro 15,00
acquista

libro


Jasper Wilson
Burger King

pp. 96
formato 14,2x20,5

euro 10,00
acquista

libro


Christiane Apprieux
L’onda e la tessitura

pp. 58

ill. colori 57

formato

cm 33x33

acquista

libro


Giancarlo Calciolari
La mela in pasticceria. 250 ricette

pp. 380
formato 15x23

euro 14,00
euro 6,34

(e-book)

acquista

libro

e-book


Riccardo Frattini
In morte del Tribunale di Legnago

pp. 96
formato cartaceo 15,2x22,8

euro 9,00
e-book

euro 6,00

acquista

libro

e-book


Giancarlo Calciolari
Imago. Non ti farai idoli

pp. 86
formato 10,8x17,5

euro 7,20
carrello


Giancarlo Calciolari
Pornokratès. Sulla questione del genere

pp. 98
formato 10,8x17,5

euro 7,60
carrello


Giancarlo Calciolari
Pierre Legendre. Ipotesi sul potere

pp. 230
formato 15,24x22,86

euro 12,00
carrello


TRANSFINITO International Webzine

“Icaro e Dedalo: Ditirambi No Turbogas” a Nettuno (Roma)

Comunicato Stampa
(16.06.2009)

Nettuno (cultura e ambiente) 21/06/09, performance di poeti: “Icaro e Dedalo: Ditirambi No Turbogas”. Poeti paracadutati in un reading che viene dal cielo (letteralmente!).


Domenica 21 giugno 2009, solstizio d’Estate, presso l’aviosuperficie Arma di Nettuno, si svolgerà, a partire dalle ore 18.30, la performance di poesia “Icaro e Dedalo: Ditirambi No Turbogas”, a sostegno della protesta contro la costruzione della pericolosa centrale termoelettrica Turbogas di Aprilia.

I poeti Ugo Magnanti, Vitaldo Conte e Marcella Boccia, daranno vita a un evento d’arte, offrendo la propria poesia sul campo di atterraggio dell’aviosupefice, dopo essere stati paracadutati con un lancio tandem. Un reading che viene dal cielo, letteralmente, e che si propone di attirare l’attenzione sulle ragioni di tale dissenso presso la più ampia cittadinanza possibile, coniugando per la prima volta non solo in chiave simbolica la poesia e il volo, uno dei topos più affascinanti della letteratura.

A due anni dalle “Poesie vomitate contro la Turbogas”, la ‘poesia’ tenta di esprimere ancora, con le modalità della performance, la ferma disapprovazione nei confronti di una politica energetica sbagliata, e nociva per la salute, che non riguarda soltanto questo territorio, ma l’intero Paese.

I tre poeti-Icari scenderanno dal cielo guidati da tre paracadutisti-Dedali dell’associazione sportiva Crazy Fly, in un’azione poetica di ascendenza futurista che si realizza come ‘discesa’ metaforica di ispirazione civile, e come gesto progressivo proprio in quanto contestatario rispetto a un’industria energetica ‘passatista’, nell’intento di declinare in termini ecologici l’idea di volo, una delle ‘icone’ del Futurismo, di cui proprio quest’anno ricorre il centenario.

Ossidi di azoto, polveri sottili e ultrasottili, monossido di carbonio, anidride solforosa, sono le sostanze dannose per la salute destinate ad essere disperse nell’atmosfera, per un raggio di circa 30 chilometri, in un territorio che, proprio per il già elevato livello di polveri sottili, rientra nel piano di risanamento della qualità dell’aria approvato dalla Regione Lazio.

La centrale di Aprilia dovrebbe sorgere a meno di 500 metri da una scuola elementare di 40 bambini, in un quartiere di circa 12.000 persone, e all’interno di un territorio che comprende, oltre ad Aprilia, una città di 60.000 abitanti, anche altri grossi centri come Latina, Anzio, Nettuno, Pomezia, Velletri e Ardea, con pesanti ripercussioni negative nei settori del turismo e dell’agricoltura.

Si tratta di un’ulteriore minaccia alla salute dei cittadini, che si somma alle potenziali fonti inquinanti delle 4 industrie “a rischio di incidente rilevante” del territorio comunale di Aprilia. In aggiunta all’anidride carbonica e al gas naturale disperso tramite le inevitabili “fugitive emissions” dei metanodotti e del processo produttivo di energia elettrica, responsabili dell’effetto serra e quindi del riscaldamento globale.

Paradossalmente qui, oltre il danno, la beffa: la centrale Turbogas di Aprilia contribuirà al riscaldamento globale ed alla variazione del microclima locale per l’enorme quantità di calore che dovrà necessariamente disperdere attraverso rumorosi ventilatori per il suo funzionamento (42 batterie di raffreddamento ad aria), ma non inciderà per niente sul riscaldamento domestico dei cittadini, in quanto il progetto non prevede la fornitura di calore all’utenza domestica.

L’evento, ideato e organizzato da Ugo Magnanti, è patrocinato dalla Città e dalla Pro Loco di Nettuno, dalla Città e dalla Pro Loco di Anzio e dalla Rete dei cittadini contro la Turbogas di Aprilia, associazione che, da 4 anni ormai, sta affrontando una dura battaglia per scongiurare la costruzione della centrale.

Hanno sostenuto l’iniziativa enti ed esercizi sempre sensibili a manifestazioni che coinvolgano la salvaguardia della salute e dell’ambiente: a Nettuno, la Pro Loco, il settimanale “Il Granchio”, “Le Chateau” viaggi, l’azienda agricola “Le Grugnole”, l’associazione sportiva “Crazy Fly”, l’Aviosuperficie Arma, Afilani Impianti Termoidraulici, il ristorante “Pane Vino e Musica”, il Gran Caffè Italiano; ad Anzio, Orel, la Toro assicurazioni Masullo, la pizzeria Boccione, l’Hotel Succi, Fai - Abiti da Lavoro, la Pro Loco Città di Anzio.

Hanno collaborato all’evento: Marcello Armocida, Roberta Cafà, Mark Simeoni, Luca Zoboli, Ivo Iannozzi, Marco Garzia, Beniamino Colantuono, Adriano Marchetto, Marco Afiliani, Rocco Masullo, Andrea Masullo, Giampiero Pedace, Marco e Rossella Federici, Umberto Succi, Arianna Di Magno, Sandro Andreotti, Francesca Bartoli, Marcello La Rocca, Maurizio Puma, Augusto Mammola, Angela Antuono, Maria Matteucci, Valerio Cicco, Ombretta Moschella, Enrico Ciulla, Enrico Pietrangeli.




Settore: cultura e ambiente

Poesia: Ugo Magnanti, Vitaldo Conte, Marcella Boccia.

Tipo di evento: lettura–azione di poeti: “Icaro e Dedalo: Ditirambi No Turbogas”.

Data: 21/06/2009, ore 18.30.

Presso: Aviosupeficie A.r.m.a., via delle Grugnole – Tre Cancelli – 00048 Nettuno (Roma).

Info: tel. 3471808068 e mail: ugomagnanti@libero.it

Ufficio Stampa: Enrico Pietrangeli e mail: uf.stampa@fastwebnet.it



Note biografiche dei poeti ‘paracadutati’ No Turbogas

UGO MAGNANTI

Vive nelle città di Anzio e Nettuno. Ha pubblicato la raccolta di poesie “Rapido blé”, le plaquette “20 risacche” e “Poesie del santo che non sei”. Ha esposto poesie-oggetto in varie mostre d’arte, e ha ideato e partecipato a diverse performance di poesia, fra cui, in ambito civile e ambientalista, la lettura itinerante fra le discariche abusive “Otto poeti nell’immondizia” (2006), “Poesie vomitate contro la Turbogas” (2007), sempre in riferimento alla costruzione della centrale di Aprilia, e “Sicilia Poetry Bike” (2008), happening artistico-performativo realizzato in bicicletta (Messina, Taormina, Catania, Augusta, Siracusa, Noto, Modica, Ragusa).

VITALDO CONTE

Vive tra Roma e Catania. Teorico e curatore d’arte con all’attivo numerose pubblicazioni, mostre e iniziative: tra cui nel 2008-09 (da esperto) convegni ed eventi, a Catania e nel Salento, sul Futurismo. Artista, poeta e performer con alcune centinaia di esposizioni e azioni in Italia e all’estero. Tra le pubblicazioni di scrittura politestuale: “Dionisismo sincopato” (1977), “Buffone in esilio” (1985), “Polifonia di desiderio” (1999), “Extreme poem” (2006). I suoi testi-eventi su – il bianco e il volo – del 1981 (“L’ombra d’Icaro”, Bologna; “Io bianco volo”, Roma) sono “riletti” in questa azione, insieme alle tavole di poesia visuale “Impronte eolovisuali” (cartella, ‘81).

MARCELLA BOCCIA

Vive tra l’Italia e l’India. Poetessa, pacifista e musicista, ha scritto sulla guerra civile in Congo e per la libertà del Tibet, girando a Londra, fra l’altro, il video di “Roof of the world”, con la partecipazione di Phuntsog Nyidron, la monaca tibetana imprigionata e torturata dai cinesi nel carcere di Drapchi. Ha pubblicato: “Impronte digitali sulla mia Anima” (2004); “Welcome a Baia giuliva” (2006); “Diario dall’India” (2007); “Liquido Amore” (2007); “Poesia e Musica per la Pace” (2007); “New Age”(2007); “Girandole ed aquiloni”(2007); “Mos gjuaj - Non sparare” (2008); “Lettere dall’India” (2008); “Tantra” (2008); Perla Polidoro. I 33 gradi del Rito Scozzese”(2009). Nel 2005 ha ricevuto il premio internazionale Mandir della Pace.

Sostenitori No Turbogas

Pro Loco Città di Nettuno, presso il Porto Turistico "Marina di Nettuno" - Nettuno

[Web: www.proloconettuno.it, E mail: info@proloconettuno.it, Tel: 069803335, stabilimento balneare, via Gramsci, 17 - Tel. 06 9881830]

Rete dei Cittadini contro la Turbogas di Aprilia, via Carlo Cattaneo, 2 Aprilia (Lt)

[Web: www.noturbogasaprilia.it, E mail: info@noturbogasaprilia.it]

Settimanale “Il Granchio”, Società Cooperativa a r.l., via Risorgimento, sede Redazione, via Bainsizza, 11 - Nettuno

[Web: www.ilgranchio.it/#, E mail: info@ilgranchio.it, Tel: 069806100, Fax: 069806122]

Orel srl, via Nettunese km 31 - Anzio

[Web: www.orel-italia.it, E mail: info@orel-italia.it, Tel: 0698981037, Fax: 0698980492]

Pizzeria “Boccione”, piazza Lavinia, 5 - Lavinio - Anzio

[Tel: 3472401063]

Aviosuperficie A.r.m.a., via delle Grugnole snc - Nettuno

[E mail: volereevolare@virgilio.it, Tel: 069859002, 3356123569, Fax: 069859002]

Afilani Impianti Termoidraulici, via Monte Grappa, 45 - Nettuno

[E mail: afilaniimpianti@virgilio.it, Tel: 069807866]

“Toro” Assicurazioni – Masullo Assicurazioni, viale Antonio Gramsci, 62 - Anzio

[Web: www.toroassicurazioni.it, E mail: agenzia034@toroassicurazioni.net, Tel: 069845311, Fax: 069845354, 069844684]

Club “Le Grugnole” Azienda Agricola, via delle Grugnole, 44 - Nettuno

[Tel: 069858218]

“Le Chateau” Viaggi sas, viale Giacomo Matteotti, 4 - Nettuno

[Web: www.lechateauviaggi.it, E mail: info@lechateauviaggi.it, booking@lechateauviaggi.it, Tel: 069804431, Fax: 069803494]

Hotel “Succi” - via Portofino, Tor Materno - Anzio

[Web: www.hotelsucci.it, E mail: hotelsucci.it@hotelsucci.it, Tel: 069878478, 069873923, Fax: 069871798]

Associazione Sportiva Crazy Fly, centro di paracadutismo di Roma, via delle Grugnole snc - Nettuno

[Web: www.paracadutismonettuno.it/index.php,
E mail: arianna@paracadutismonettuno.it, Tel: 3356585963, 0698850199, 0698850024 ]

Fai - Abiti da Lavoro – via XX settembre, 44 - Anzio

[Web: www.faiabitidalavoro.it, E mail: info@faiabitidalavoro.it, Tel: 069831149]

Pane Vino e Musica, via Santa Maria, 14 - Nettuno

[E mail: lrmarcellovini@gmail.com, Tel: 3381303044]

Gran Caffè Italiano, via Giacomo Matteotti, 33 - Nettuno

[E mail: pummidue@libero.it, Tel: 069806329]

Pro Loco Città di Anzio, via Mimma Pollastrini, 5 - Anzio

[Web: www.prolococittadianzio.it, E mail: info@prolococittadianzio.it, Tel./Fax 06.9831586]


Gli altri articoli della rubrica Poesia :












| 1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8 | 9 | ... | 16 |

30.07.2017