Transfinito edizioni

Giancarlo Calciolari
Il romanzo del cuoco

pp. 740
formato 15,24x22,86

euro 35,00
acquista

libro


Giancarlo Calciolari
La favola del gerundio. Non la revoca di Agamben

pp. 244
formato 10,7x17,4

euro 24,00
acquista

libro


Christian Pagano
Dictionnaire linguistique médiéval

pp. 450
formato 15,24x22,86

euro 22,00
acquista

libro


Fulvio Caccia
Rain bird

pp. 232
formato 15,59x23,39

euro 15,00
acquista

libro


Jasper Wilson
Burger King

pp. 96
formato 14,2x20,5

euro 10,00
acquista

libro


Christiane Apprieux
L’onda e la tessitura

pp. 58

ill. colori 57

formato

cm 33x33

acquista

libro


Giancarlo Calciolari
La mela in pasticceria. 250 ricette

pp. 380
formato 15x23

euro 14,00
euro 6,34

(e-book)

acquista

libro

e-book


Riccardo Frattini
In morte del Tribunale di Legnago

pp. 96
formato cartaceo 15,2x22,8

euro 9,00
e-book

euro 6,00

acquista

libro

e-book


Giancarlo Calciolari
Imago. Non ti farai idoli

pp. 86
formato 10,8x17,5

euro 7,20
carrello


Giancarlo Calciolari
Pornokratès. Sulla questione del genere

pp. 98
formato 10,8x17,5

euro 7,60
carrello


Giancarlo Calciolari
Pierre Legendre. Ipotesi sul potere

pp. 230
formato 15,24x22,86

euro 12,00
carrello


TRANSFINITO International Webzine

Alena Fialová: Nella sera d’amore di viola. Mostra a Villa Petriolo

Hilda Perek
(27.05.2009)

Alena Fialová: Nella sera d’amore di viola

Una mostra fotografica dedicata a Dino Campana e alle suggestioni della sua poesia

Villa Petriolo, Cerreto Guidi, in occasione di Cantine Aperte 2009






... e le stelle assenti,

e non un Dio nella sera d’amore di viola:

ma tu nella sera d’amore di viola:

ma tu chinati gli occhi di viola,

tu ad un ignoto cielo notturno

che avevi rapito

una melodia di carezze



Alena Fialová predilige, nel suo lavoro di fotografa, l’obbiettivo macro; che ha la capacità di farla entrare dentro l’immagine, a cercarne i contorni, i dettagli, le atmosfere. Con la curiosità della lente d’ingrandimento, riesce a trovare le superfici invisibili ad occhio nudo, o all’occhio distratto dalle mille immagini che ci si affollano intorno. Isolare un particolare è come entrare dentro l’essenza ultima della visione. Ma non solo. Infinita è la sua sensibilità alle sfumature del colore, al contrasto improvviso della forma. E i fiori, che sono in natura forse il più ricco dono della fantasia, hanno per lei un irresistibile richiamo. Dai minimi fiorellini di campo, alle variopinte specie di terre lontane. Qui, in questa mostra ospitata da Villa Petriolo, ci regala alcune delle sue più belle immagini.
E, in anteprima, la sua visione dell’ultimo concorso, appena concluso, del Giardino delle Iris di Firenze, giunto quest’anno alla 53esima edizione.

E tutto è un tendere al viola, come il suo cognome, che in lingua ceca significa “viola”.
Che fu anche il colore più amato da Dino Campana, il poeta innamorato delle emozioni più profonde che ci regala la natura, con i suoi paesaggi senza fine e le sue notti.

Alena è nata nella Boemia del sud, e vive fra l’Italia e la Repubblica Ceca.





Altre opere su http://www.campanadino.it/

Il blog di Villa Petriolo: http://divinando.blogspot.com/2009/05/nella-sera-damore-di-violauna.html


Gli altri articoli della rubrica Fotografia :












| 1 | 2 |

30.07.2017