Transfinito edizioni

Giancarlo Calciolari
Il romanzo del cuoco

pp. 740
formato 15,24x22,86

euro 35,00
acquista

libro


Giancarlo Calciolari
La favola del gerundio. Non la revoca di Agamben

pp. 244
formato 10,7x17,4

euro 24,00
acquista

libro


Christian Pagano
Dictionnaire linguistique médiéval

pp. 450
formato 15,24x22,86

euro 22,00
acquista

libro


Fulvio Caccia
Rain bird

pp. 232
formato 15,59x23,39

euro 15,00
acquista

libro


Jasper Wilson
Burger King

pp. 96
formato 14,2x20,5

euro 10,00
acquista

libro


Christiane Apprieux
L’onda e la tessitura

pp. 58

ill. colori 57

formato

cm 33x33

acquista

libro


Giancarlo Calciolari
La mela in pasticceria. 250 ricette

pp. 380
formato 15x23

euro 14,00
euro 6,34

(e-book)

acquista

libro

e-book


Riccardo Frattini
In morte del Tribunale di Legnago

pp. 96
formato cartaceo 15,2x22,8

euro 9,00
e-book

euro 6,00

acquista

libro

e-book


Giancarlo Calciolari
Imago. Non ti farai idoli

pp. 86
formato 10,8x17,5

euro 7,20
carrello


Giancarlo Calciolari
Pornokratès. Sulla questione del genere

pp. 98
formato 10,8x17,5

euro 7,60
carrello


Giancarlo Calciolari
Pierre Legendre. Ipotesi sul potere

pp. 230
formato 15,24x22,86

euro 12,00
carrello


TRANSFINITO International Webzine

"Il nostro regno"

Massimiliano Antonucci
(19.08.2008)

Il nostro regno



Canto gli ultimi

insieme ai deformi

mentre l’umanità prega

sul Viale degli storpi.

Siamo i figli di Efesto,

nascondiamo la gobba

e portiamo un bastone

quando appoggiamo sulla terra il peso

della nostra mostruosità.

Le serrature di un pozzo si chiudono sopra di noi

che siamo naufraghi strattonati dalla bocca di uno squalo,

i fratelli che avanzano piano e male

ma nella morte andremo veloci

sputati dentro dagli epuloni di tutto il mondo.

Fuori è il nostro regno

coi figli umiliati e i vecchi senza patria,

di tutti gli sciancati raccogliamo lo sperma

e il nostro ego è una strega che cerca il cuore

schiacciato sul Viale degli storpi.

Anche l’amore ci chiede disordine,

ci allontana dalla sicurezza della casa

ci scotta la pelle allo zenith dei capricci di un dio beffardo,

l’amore è un fallo enorme

che ordina all’anima di venire allo scoperto.

Vi auguro una notte perversa

che metta d’accordo tutti

angeli e demoni,

figli e padri, madri e puttane.

Vi auguro di capire tutto e di morire subito dopo.

Vi auguro di non trovare mai la vostra strada.

JPEG - 46.9 Kb
Alessandro Taglioni, "La fiaba"


































Massimiliano Antonucci

http://www.massimilianoantonucci.it/


Gli altri articoli della rubrica Poesia :












| 1 | 2 | 3 | 4 | 5 | 6 | 7 | 8 | 9 | ... | 16 |

30.07.2017